mercoledì 7 dicembre 2011

Prigionieri in una gabbia dorata



 
















Cercavo un motivo senza tempo e riciclabile. Non tanto per un senso di ecologia che in questo momento, devo essere sincera, non ho nemmeno. Più per un'idea di recupero, di risparmio. Qualcosa che si possa comprare da un rigattiere a poco, o all'Ikea, o in un negozio di giuncaglie cinesi e poi, finita la festa, rivendere. Ma farci comunque un figurone...
Vista la mia passione per gli uccellini... come non sono potute venirmi in mente le gabbiette?


















Magari la simbologia non è accattivante ma l'esplosione, "la fuga" di fiori, pennuti e colori possono supplire e ingentilire il tutto. Non sottovalutiamo il fatto che l'utilizzo di suppellettili come queste è un ottimo escamotage per ovviare all'obbligo del fiore fresco e non perdere un grammo di glamour.





















Se poi si  è anche giovani e magari ci si vuole sposare in comune, perché non pensare a trasformarsi, almeno per un giorno, in una ninfa botticelliana?

1 commento:

  1. bellissima questa sposa-ninfa
    Pam http://amaisondoux.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...